#NextRieti – Preparativi

Non conosco Rieti e la sua storia. Non conosco l’industria tessile Snia Viscosa che una volta operava lì. Comincio ora a leggere, cercare e curiosare per prepararmi alla partenza di Giovedì. Giovedì sarà una giornata speciale: parto per Rieti per partecipare a 10 giorni intensivi di residenza progettuale che sono parte di un programma ampio di rigenerazione urbana. L’obbiettivo di NEXT SNIA VISCOSA è costruire un gruppo di lavoro interdisciplinare che definisca e promuova una visione di sviluppo innovativa e sostenibile, internazionale e radicata nel territorio per riqualificare il complesso dell’ex Snia Viscosa, a Rieti. NextRieti è promosso da Monte dei Paschi di Siena, Rena e Comune di Rieti.

“All’interno della città di Rieti sorge il complesso produttivo dell’ex industria tessile Snia Viscosa, per più di cinquanta anni, nel Novecento, una delle principali attività produttive del territorio. In seguito alla chiusura dell’industria tessile, il sito è rimasto abbandonato: con questo bando si vogliono creare le condizioni perché l’area possa essere recuperata e rilanciata”(www.nextrieti.it) . Qualche mese fa, è stata lanciata una Call internazionale per selezionare gli esperti che assieme agli attori locali aiuteranno a generare e sviluppare idee per il recupero dell’area. La trasparenza e la partecipazione sono molto importanti per il progetto, soprattutto considerando che molti degli abitanti di Rieti, una volta hanno lavorato per la Snia Viscosa.

Questa è un’azione coraggiosa e lungimirante da parte del comune di Rieti e io sono felice e orgogliosa di poterci partecipare. Porterò con me strumenti dal mondo del co-design per aiutare la facilitazione del percorso e dello sviluppo creativo collettivo delle idee.

Per HousingLab, il tema del recupero urbano e la restituzione alla cittadinanza di spazi utili e significativi, è di enorme importanza. L’abitare collaborativo è sempre facilitato da spazi che sono progettati dal basso e che rimangono negli anni spazi abilitanti per dare luogo a iniziative locali. Sarà un caso molto interessante per noi e che saremmo contenti di raccontare qui e anche durante Experimentdays-Milano 2015.

Giovedì conoscerò gli altri 12 esperti selezionati e molte altre persone che sono coinvolte nel progetto. Nei giorni che seguono avrò occasione di visitare luoghi e conoscere persone in una immersione di ascolto. Bene, La valigia è quasi pronta, quaderno e matita, macchina fotografica e computer… per tenervi aggiornati. Stay tuned!

Liat

gallery2-03

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: